Categorie
Survey

Emergenza COVID-19: Attività Motoria, Salute, Benessere e Stili di Vita

COMPLETA IL SURVEY

Per affrontare l’emergenza Covid-19, #stare in casa, ha significato cambiare il proprio stile di vita:  riduzione dell’attività motoria, variazione delle proprie abitudini alimentari, percezione dello stress e di emozioni spiacevoli. Dedicando 10 minuti di tempo per rispondere al seguente questionario, anche in forma anonima, ci aiuterai a capire come intervenire per migliorare la qualità di vita di chi “resta a casa”.

COMPLETA EL QUESTIONARIO

La emergencia de Covid-19, #mequedoencasa ha significado cambiar el estilo de vida da las personas: reducción de la actividad motoria, variación de los hábitos alimenticios, percepción de estrés y emociones desagradables. Al tomar 10 minutos para responder al siguiente cuestionario, incluso de forma anónima, nos ayudará a comprender cómo intervenir para mejorar la calidad de vida de quienes se “quedan en casa”.

TAKE THE SURVEY

The COVID19 emergency is being managed by our front line healthcare professionals, who have been able to provide medical assistance of the highest level despite the difficult circumstances. However, in order to slow the spread of the virus, the population is required to cooperate in a very simple way: by “staying at home”. Nonetheless, “staying at home” implies being forced to change one’s lifestyle, especially in terms of reducing one’s physical activity. Not only has the physical exercise been reduced but in some cases it has even been brought down to zero, causing a greater perception of stress. By taking ten minutes of your time to answer the questions in the following survey (anonymously if you wish) you will help us understand how to intervene in order to improve the quality of life of those who are confined in their homes. 

__________________________________________________________

Hanno condiviso la progettazione e la diffusione di questo Survey:

(in ordine di adesione al progetto)

Dr. Francesco Pegreffi, Medico Chirurgo Ortopedico, Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita, Università di Bologna, Italia

Dott.ssa Amy Hoang-Kim, Clinical Epidemiology and Health Care Research,
Institute of Health Policy, Management & EvaluationUniversity of Toronto

Prof. Davide Gori, Ricercatore in Igiene Generale Applicata, Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie, Università di Bologna, Italia

Prof. Paula A. Rochon, Chair in Geriatric Medicine, Department of Medicine , Women’s College Research Institute, University of Toronto, Canada

Prof. Barbara de Mei, Reparto per la Sorveglianza dei Fattori di Rischio e Strategie di Promozione della Salute, Istituto Superiore di Sanità, Roma, Italia

Prof. Valentina Possenti, Reparto per la Sorveglianza dei Fattori di Rischio e Strategie di Promozione della Salute, Istituto Superiore di Sanità, Roma, Italia

Prof. Giovanni Paruto, Fondazione Carlo Rizzoli per le Scienze Motorie

Dott.ssa Marylou Baccilieri, Psicologia Clinica e delle Comunità Psikè, Bologna, Italia

Prof. Pasqualino Latessa Maietta, Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell’Attività Motoria Preventiva e Adattata, Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita, Università di Bologna, Italia

Dott.ssa Vania Dauria, Professionista nel settore sportivo/educativo specializzata in Posturologia, Università di Bologna, Italia

Dott.ssa Erika Nerozzi, Tutor Didattico, Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita, Università di Bologna, Italia

Dott.ssa Chiara Pazzaglia, Giornalista, Bologna, Italia

Ing. Alberto Montanari, BIG DATA Analysis, Bologna Italia

Dott. Daniele Iacò, Comitato Italiano Scienze Motorie, Roma

Dott.ssa Linda Spezzamonte, Nutrizione Genetica e Molecolare, Roma

____________________________________________________________

Sostengono la diffusione di questo Survey:

FONDAZIONE CARLO RIZZOLI PER LE SCIENZE MOTORIE

STUDENTI DELLA FACOLTÀ’ DI SCIENZE MOTORIE DI BOLOGNA

STUDENTI DELLA FACOLTÀ’ DI SCIENZE MOTORIE DI RIMINI (referente: Dott.ssa Sara Placidi)

COMITATO ITALIANO SCIENZE MOTORIE (referente: Dott. Daniele Iacò)

ACLI

US ACLI

AUSER

AGGIUNGI IL TUO NOME O IL NOME DEL TUO GRUPPO SCRIVENDO UN POST

Categorie
Attività Motoria

Covid-19: i benefici dell’attività fisica. Consigli per muoversi nel modo corretto

L’attività fisica ha un ruolo essenziale per la salute di ogni individuo.

Per mantenere uno stato di buona salute è necessario fare movimento (camminare, correre, ballare, giocare, andare in bicicletta). Bastano 30 minuti al giorno di esercizio moderato perché donne e uomini possano trarne dei vantaggi.

I benefici dell’attività motoria sull’organismo sono molteplici: miglioramento del sistema cardiovascolare, respiratorio e dell’apparato muscolo-scheletrico; miglioramento delle difese immunitarie; riduzione del rischio di alcune malattie cardiache, ipertensione, diabete, tumori, ictus; mantenimento di un buon equilibrio energetico e controllo del peso corporeo. 

L’attività motoria influisce sulla qualità del sonno, migliora l’umore, riduce gli stati d’ansia e lo stress, aumenta l’autostima e la fiducia in se stessi.

L’emergenza sanitaria che ha colpito il nostro Paese ha costretto la popolazione a stare in casa, cambiando le abitudini e lo stile di vita. 

È cambiato il nostro modo di muoverci e di camminare. 

La sedentarietà, anche se non voluta, ci espone a rischi per la nostra salute. Pertanto, in questo periodo, fare un po’ di movimento ogni giorno risulta fondamentale per il benessere generale e per la salute psicofisica.

Per mantenere uno stile di vita attivo anche tra le mura domestiche è necessario muoversi, ma per raggiungere i benefici desiderati è importante seguire delle regole che ci consentano di svolgere i movimenti in maniera corretta.

Di seguito due proposte video di esercizi semplici, alla portata di tutti, che richiedono poco spazio, da svolgere ogni giorno e adattare in base alle proprie capacità e condizioni.

1) Recupero funzionale – Arti inferiori

Il primo capitolo del programma giornaliero prevede esercizi che riguardano gli arti inferiori: 

  • cammino
  • equilibrio 
  • attivazione della caviglia 
  • mobilità del ginocchio 
  • mobilità dell’anca.

2) Recupero funzionale – Busto e Arti superiori

Il secondo capitolo del programma giornaliero prevede esercizi che riguardano il busto e gli arti superiori: 

  • mobilità del bacino
  • attivazione delle spalle 
  • mobilità del gomito 
  • attivazione dei polsi 
  • mobilità del rachide cervicale 
  • training occhi

Raccomandazioni

  • Svolgere gli esercizi in sicurezza, lontano da tappeti, spigoli o altro; 
  • appoggiarsi a una parete, una sedia stabile o altro sostegno (alcuni esercizi possono essere svolti anche da seduti); 
  • interrompere l’attività se si riscontra dolore o fastidio durante gli esercizi. 

Prima di cominciare qualsiasi attività fisica, valutare il proprio stato di salute e se possibile consultare il proprio medico.